Ogni settimana raccogliamo le notizie più importanti su criptovalute e blockchain. Dopotutto, chi possiede le informazioni ha successo nel mercato.

Oggi parleremo dei nuovi record di Bitcoin, del progetto di legge brasiliano sul riconoscimento di BTC come mezzo di pagamento ufficiale, dell’introduzione di una carta crypto in Google Pay e della creazione di una nuova tecnologia blockchain da parte di Visa.

La piattaforma di criptovalute Bakkt annuncia la partnership con Google

Ora tutti i suoi utenti possono aggiungere una carta di criptovaluta virtuale a Google Pay e pagare i loro acquisti con essa. Tuttavia, la criptovaluta verrà automaticamente convertita in denaro fiat.

Le carte della piattaforma Bakkt, un servizio per l’acquisto, la vendita e l’investimento di criptovalute, saranno emesse in collaborazione con Visa. In futuro, l’azienda intende espandere la nuova soluzione mettendola in vendita nel mercato retail americano. Secondo i suoi rappresentanti, questo sarà possibile grazie alla partnership con Google Cloud. Bakkt ha dei piani davvero napoleonici: il servizio di criptovalute vuole creare una tecnologia di analisi utilizzando l’intelligenza artificiale, l’apprendimento automatico e la geolocalizzazione. Questo potrebbe aumentare l’efficacia delle campagne pubblicitarie mostrate agli utenti di Google.

Il valore di Bitcoin supera i 50.000 dollari

 Il 5 ottobre la capitalizzazione di BTC ha raggiunto i 942 miliardi di dollari.

Bitcoin è cresciuto del 30% all’inizio di ottobre. Ora il valore di un BTC è di quasi 56.000 dollari. Gli analisti attribuiscono il forte aumento della criptovaluta all’approvazione del Volt Bitcoin Revolution ETF da parte della Commissione statunitense per i Titoli e gli Scambi. Il fondo è impegnato nella vendita di azioni di società che investono in criptovalute o le detengono sui propri conti. Tesla, PayPal, Twitter, Coinbase e Square sono tra le organizzazioni i cui titoli possono essere acquistati tramite l’acquisto di quote ETF.

Bitcoin potrebbe diventare valuta legale in Brasile

Il deputato Aureo Ribeiro ha comunicato che il disegno di legge in questione è già pronto. Secondo lui, il governo del paese sostiene l’iniziativa.

Per ora, la proposta di riconoscere il bitcoin come mezzo di pagamento ufficiale è ancora in attesa dell’approvazione del Congresso. L’adozione del disegno di legge consentirà di iniziare a regolamentare il campo dei pagamenti crypto e degli investimenti nella blockchain. Ora tutte le operazioni con criptovaluta sono nella zona grigia, cosa che in qualche modo contribuisce allo sviluppo delle piramidi finanziarie associate alle criptovalute. Secondo una recente intervista di Aureo, la regolamentazione statale potrebbe sia proteggere i proprietari di coins digitali sia diventare un esempio dell’utilizzo saggio di BTC per altri paesi.

Visa ha sviluppato un protocollo per l’interazione di vari CBDC e stablecoins

Il gigante dei pagamenti ha presentato il suo canale di pagamento universale (UPC). In futuro, esso consentirà lo scambio di valute digitali delle banche centrali di diversi paesi e stablecoins.

La tecnologia funzionerà come un hub: collegherà diverse reti blockchain e assicurerà il trasferimento (scambio, vendita, acquisto) di diverse valute digitali. Questo accelererà significativamente il processo di conversione del denaro fiat in criptovaluta e consentirà lo scambio di una valuta con un’altra prima che i fondi arrivino nel portafoglio del destinatario. Visa ha dichiarato che il progetto aiuterà a risolvere il problema dell’interoperabilità tra diverse reti blockchain stabilendo canali di “pagamento” dedicati tra di loro.